• chiamaci: +39 0131 862911

Agape Tortona Cooperativa Sociale Onlus

Eventi & News

AGAPE COOPERATIVA SOCIALE ONLUS il 05/07/2021dalle 12:30

L’Agape Cooperativa Sociale Onlus è nata nel 2009 come Cooperativa Sociale di tipo B allo scopo di restituire dignità alle persone svantaggiate attraverso il lavoro. Nel 2011, la Cooperativa è diventata di tipo misto (A e B) in modo da abbracciare anche la sfera dei servizi socio-assistenziali e ampliare, così, il proprio raggio d’azione. La Cooperativa è nata come braccio operativo della Caritas Diocesana anche se, ad oggi, ha raggiunto una maturità e un’autonomia tali da essere considerata un organismo a sé. 1. MISSION La Cooperativa è una realtà senza scopo di lucro e si ispira ai principi fondanti del movimento cooperativo mondiale quali la mutualità, la solidarietà, la democraticità, l’impegno, l’equilibrio delle responsabilità rispetto ai ruoli, lo spirito comunitario, il legame con il territorio, un equilibrato rapporto con lo Stato e le Istituzioni Pubbliche. L’impegno di Agape è anche quello di aiutare gli operatori ad acquisire, durante i loro percorsi di accompagnamento al lavoro, una maggiore consapevolezza e fiducia nelle proprie abilità, pertanto è molto importante consentire al lavoratore impiegato in attività di “base” di aumentare la considerazione di sé e cercare migliori condizioni lavorative. Intende, inoltre, realizzare i propri scopi sociali mediante il coinvolgimento delle risorse vive della comunità, dei volontari, fruitori dei servizi ed enti con finalità di solidarietà sociale. Agape, infatti, ha sviluppato la capacità di intrattenere relazioni con il territorio costruendo collaborazioni con le Istituzioni Pubbliche o private che si esprimono nella possibilità di effettuare inserimenti lavorativi anche attraverso tirocini e borse lavoro, ma soprattutto vere e proprie assunzioni per utenti seguiti dai servizi sociali e da associazioni private. Inoltre, la partnership del volontariato e del non profit assume un ruolo rilevante, in particolare quella coordinata dalla Caritas Diocesana che, nel corso degli anni, ha portato alla realizzazione di un percorso complessivo, che del lavoro non fa l’orizzonte esaustivo delle aspettative riabilitanti, bensì uno dei luoghi del re-inserimento della persona nella società in cui vive. 2. OBIETTIVI • Costituire un elemento importante nella rete di risorse locali, nell’imprenditoria sociale e nei modelli produttivo-occupazionali della Diocesi di Tortona. • Garantire il mantenimento di un elevato livello professionale dei propri collaboratori, migliorando il livello qualitativo dei servizi proposti. • Assicurare la perfetta coesione tra le esigenze delle prestazioni imprenditoriali e lavorative e la concezione di persona considerata “sempre e comunque” risorsa e valore. • Mantenere il rispetto delle normative vigenti. • Mantenere costante il flusso di comunicazione fra la Direzione della Cooperativa e dei suoi stake holders. 3. ATTIVITA’ 3.A – PROGETTI DI HOUSING SOCIALE  A partire dal 2009, Agape gestisce la mensa e l’asilo notturno per non residenti che si trova all’interno dell’Opera Pia – Casa del Pane – Zanaboni Onlus di Voghera (14 posti per uomini e 5 posti per donne) e l’asilo notturno maschile di Novi Ligure (6 posti).  Nel 2011, è stata avviata nel cuore di Voghera e in collaborazione con la Caritas Diocesana di Tortona, la Casa della Carità, una struttura di housing sociale che si sviluppa su 3 piani: il primo piano è dedicato al Centro di Ascolto Caritas e all’asilo notturno “Centro Betel” – sezione femminile – per donne residenti a Voghera (4 posti); il secondo piano agli 8 mini alloggi per uomini (con cucina in comune) e all’asilo notturno “Centro Betel” – sezione maschile – per uomini residenti a Voghera (10 posti); il terzo piano ai 6 appartamenti per piccoli nuclei familiari. L’accoglienza, gli ingressi e i relativi inserimenti lavorativi degli ospiti sono gestiti da un operatore dell’Agape e da un operatore della Caritas, presente all’interno del Centro di Ascolto. A supporto degli operatori, una fitta schiera di volontari che dal martedì al venerdì si alternano nell’orientamento ai servizi della città.  Sempre nel 2011, Agape ha accolto la proposta di un progetto per l’avvio della Comunità familiare “La Betulla” per rispondere in maniera più adeguata ai bisogni dei minori allontanati dalle famiglie di origine e per prevenirne l’esclusione. Questa comunità ha collaborato con Agape fino al 2015.  Dal 2013 al 2015, in collaborazione con Regione Lombardia, Agape ha avviato a Voghera un progetto di housing sociale per 6 uomini ad alto rischio di emarginazione sociale, disoccupati, padri separati e giovani maggiorenni soli e in cerca di lavoro. Questo progetto chiamato “B&B Solidale” ha rappresentato per questi uomini la reale possibilità di sperimentarsi all’interno di una vita comunitaria, a gestione “familiare”, con un custode scelto fra gli ospiti dell’asilo notturno “Centro Betel”, con la supervisione quotidiana di un’educatrice e di una psicologa.  Dal 2013, in collaborazione con il Comune di Tortona, avvio del progetto di housing sociale “La casa del pozzo” che prevede l’accoglienza di 2 famiglie con bambini a Tortona.  Dal 2015, in collaborazione con la Caritas Diocesana e con la Prefettura di Alessandria, Agape gestisce a Tortona l’accoglienza di 7 migranti provenienti da Gambia, Nigeria e Costa d’Avorio e tutti richiedenti asilo politico. I ragazzi sono accompagnati da un animatore, da una mediatrice culturale e da un custode. Nel 2016, inoltre, alcuni dei ragazzi, in virtù della possibilità di utilizzare i buoni del lavoro (o voucher lavoro), sono stati coinvolti in un percorso di inserimento lavorativo presso la nostra Cooperativa operando all’interno del capannone e occupandosi delle attività legate alla raccolta di indumenti usati (progetto “Rivestiamoci di vita nuova”). Nel 2017 sono stati accolti anche ragazzi provenienti dal Pakistan, Mali e Senegal. Il progetto si è concluso a Novembre 2018.  Da maggio 2018 a dicembre 2020, l’Agape in Ats ha iniziato il progetto per accoglienza di 17 persone non comunitarie con il sistema dello Sprar – Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale, presso un centro situato nel Comune di Casteggio.  Dal 2018, sono iniziati i lavori di ristrutturazione di una casa “Villa Medassino”, in Voghera, per l’accoglienza di donne vittime di violenza con bambini.  Dal 2020, avvio del progetto di housing sociale nei locali siti in Piazza Santa Maria dei Canali a Tortona che prevede, al momento, l’accoglienza di una famiglia. 3.Abis – ALTRI PROGETTI NEL SOCIALE  Dal 2013 al 2014, progetto “Mosaico” in collaborazione con Regione Lombardia e Opera Pia – Casa del Pane – Zanaboni Onlus. Il progetto prevedeva una serie di servizi a disposizione degli ospiti degli asili notturni e, in generale, di tutti coloro che a Voghera si trovavano in gravi condizioni di emarginazione e indigenza: servizio di colazioni, docce e lavanderia gratuiti presso la struttura Zanaboni; consulenza psicologica, medica e musicoterapia gratuite all’interno della Casa della Carità.  Nel 2016, partecipazione in qualità di partner effettivo al progetto “Baraonde… in rete”, avete come capofila la Cooperativa Sociale “La Collina” Onlus, approvato dalla Regione Lombardia, quale completamento territoriale dei percorsi di inclusione sociale a favore di giovani e famiglie, anche abusatori di sostanze, in situazioni di grave marginalità. Agape nel progetto si impegna nelle attività di promozione della salute, percorsi di ricerca attiva del lavoro, educativa di strada, group work, attività di mainstreaming.  A partire da novembre 2016, Agape e la Caritas Diocesana di Tortona hanno siglato una convenzione con IPER Montebello (Grande distribuzione) per il ritiro quotidiano di generi alimentari destinati a 300 famiglie bisognose della città di Voghera. Al momento, questi generi alimentari vengono consegnati ai 6 gruppi caritativi di Voghera che, a loro volta, li distribuiscono alle famiglie, ma entro il 2018 Caritas Tortona e Agape hanno l’obiettivo di realizzare il progetto Emporio Solidale: un unico centro di distribuzione con lo stile di un vero e proprio supermercato, in cui le persone possano scegliere cosa “acquistare” in cambio di ore di volontariato o altre forme di restituzione, insieme alla supervisione di un’equipe composta anche dalle Assistenti Sociali del Comune di Voghera. Nel frattempo, il Comune di Voghera ha concesso in comodato d’uso gratuito un magazzino per lo stoccaggio degli alimenti: un primo passo verso l’Emporio Solidale.  Dal 2017 al 2018 partecipazione al progetto “Creare Opportunità Nuove – C.O.N.”, proposto e avente come capofila APOLF (Agenzia Provinciale per l’Orientamento, il Lavoro e la Formazione) di Pavia, per lo sviluppo di interventi di accompagnamento all’inclusione socio-lavorativa delle persone sottoposte a provvedimenti dell’autorità giudiziaria (minori e adulti), con lo scopo di prevenire l’esclusione sociale e la promozione di una rete di integrazione tra i servizi di assistenza sul territorio ed i servizi penitenziari. Agape, in qualità di partner effettivo, mette a disposizione un appartamento per i permessati della Casa Circondariale di Voghera, in modo tale che durante i permessi premi possano trascorrere del tempo con i familiari. Inoltre, viene messo a disposizione un appartamento singolo per la messa alla prova dei detenuti. Tale progetto si pone in continuità con i macro progetti realizzati negli ultimi anni coinvolgendo i tre istituti penitenziari – Pavia, Vigevano, Voghera – e UEPE (Ufficio Esecuzione Penale Esterna) di Pavia ai quali abbiamo sempre partecipato (Chiave di Volta, I Ponti, Nuovi Ponti, A.R.I.A., ecc.), con la diversità che da quest’anno vi è una compartecipazione alle spese da parte di fondi europei. Dal 2019 al 2020, tali attività sono proseguite col progetto “V.A.I. Valorizzare Autonomie e Inclusione”.  Nel 2019 e nel 2020, partecipazione al progetto “La Prima Pietra del cambiamento: percorsi strutturati di inclusione sociale, lavorativa e abitativa” con l’attuazione di interventi di accompagnamento all’inclusione socio lavorativa delle persone sottoposte a provvedimenti dell’Autorità giudiziaria. Trattasi della continuazione del progetto “Sesta Opera”, al quale avevamo già aderito dal 2017 al 2018.  Nel 2019, adesione al PON del Liceo Statale “Galileo Galilei” di Voghera, con un progetto destinato alle classi terza e quarta atto alla sensibilizzazione dei ragazzi ai temi legati alla cittadinanza attiva, volontariato e mappa dei servizi della città.  Da maggio 2019 fino ad aprile 2020, adesione al progetto “Many reasons to leave, a purpose to return” nell’ambito del Bando “Frame, Voice, Report”. Si tratta di un progetto giornalistico ed educativo che contribuisce ad aumentare la consapevolezza della cittadinanza piemontese sulle cause della spinta migratoria dai Paesi in via di sviluppo, dal continente africano e dal Gambia nello specifico, offrendo strumenti per la riflessione sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, paradigma per la costruzione di una società globale equa e inclusiva. Prevista la realizzazione di un documentario sulla realtà del Gambia mediante la rappresentazione teatrale realizzata da un cittadino gambiano che ha vissuto l’esperienza traumatica della migrazione verso l’Italia e che vuole rappresentare i pericoli ai suoi concittadini (sensibilizzazione per la popolazione locale per contrastare la migrazione illegale). Ad aprile 2020 prevista la proiezione del documentario, accompagnata dalla rappresentazione teatrale, in Piemonte.  A partire da novembre 2020, in collaborazione con la Diocesi Servizio per la Pastorale Giovanile, attivazione di un progetto destinato a servizi di supporto alle attività di catechesi, coordinamento dell’attività di “doposcuola”, promozione e realizzazione di laboratori, attività di animazione di ragazzi in fascia di età preadolescenziale e adolescenziale, all’interno degli oratori delle Parrocchie della Diocesi di Tortona. 3.B – CENTRI DI ASCOLTO  Dal 2009, gestione dei Centri di Ascolto di Tortona, Novi Ligure, Voghera, Broni, Stradella e Casteggio.  Dal 2012, avvio di un Centro di Ascolto all’interno del Carcere di Voghera (grazie al progetto “Il carcere è parte della città”) e di un corso di formazione per volontari in carcere.  Dal 2013 al 2015, avvio a Voghera del Centro di Ascolto psicologico “Egheiro”, destinato principalmente a donne sole, emarginate e maltrattate.  Dal 2013 al 2016, avvio di un Centro di Ascolto per disabili all’interno del Comune di Tortona  Dal 2013, avvio di un Centro di Ascolto Medico a Tortona, trasformatosi nel 2016 nel poliambulatorio “Soter”, nel quale circa 20 specialisti offrono prestazioni mediche gratuite, consulenza, esami diagnostici e acquisto farmaci per persone indigenti.  Dal 2014 al 2016, avvio a Tortona e a Novi Ligure del Centro di Ascolto psicologico “Connessioni” con 4 psicologi e psicoterapeuti.  Nel 2016, inaugurazione di un Poliambulatorio medico a Novi Ligure, in Via Piave, nato con l’intenzione di fornire prestazioni sanitarie gratuite alle persone indigenti (visita Ordinaria, Specialistica, prestazioni diagnostiche, prescrizioni farmaceutiche). Grazie alla sinergia tra Caritas e Agape, il Centro di Ascolto Medico, operativo da due anni, ha già raggiunto le aspettative previste con l’acquisizione di importanti risultati. Infatti, il numero di prestazioni di cui ha usufruito la grande area Diocesana del territorio Novese è stato in media di 550 per anno. La qualità delle prestazioni è da considerarsi elevata, in quanto garantita su chiamata e in tempi relativamente brevi, da un cospicuo numero di Medici Specialistici Ospedalieri, molti dei quali operativi nell’ambito del SSN e provenienti da varie ASL del Piemonte. “Il Poliambulatorio – dice mons. Vittorio Francesco Viola, Vescovo di Tortona – è un concreto segno di vicinanza a quanti vivono la fatica di prendersi cura della propria salute in una condizione di povertà. È luogo di cura, ma anche di ascolto, prima medicina contro la malattia della solitudine che rende tutto più pesante. È un grande segno, reso possibile dalla disponibilità di medici volontari e di chi sceglie di farsi prossimo ai fratelli. Quest’opera è stata realizzata anche con il sostegno dell’8xmille alla Chiesa cattolica. Il Poliambulatorio – prosegue il vescovo – esprime così il sostegno che la Chiesa italiana, attraverso l’istituto prezioso dell’8xmille, continuamente offre a tutti i cittadini, senza alcuna distinzione, realizzando non solo interventi emergenziali, ma un sostegno concreto, costante, vicino ai bisogni veri delle persone che soffrono situazioni di grave difficoltà morale e materiale”. L’attività del Poliambulatorio è sostenuta economicamente da:  Progettazione CARITAS CEI (8xmille);  Progettazione CARITAS 5xmille (la Caritas della Diocesi di Tortona è fra le quattro Caritas diocesane sostenute da questo ulteriore canale di solidarietà di Caritas Italiana);  Sostegno e gestione da AGAPE Cooperativa Sociale Onlus. 3.C – ATTIVITA’ PRODUTTIVE E INSERIMENTO LAVORATIVO  Dal 2011, “Rivestiamoci di vita nuova” – raccolta indumenti usati. Grazie alla gestione di 186 raccoglitori di indumenti usati, Agape ha offerto lavoro a circa 30 operatori, tra i quali persone indigenti e provenienti da percorsi di fragilità, a forte rischio di emarginazione sociale.  Dal 2011, servizi di pulizie e guardiania all’interno delle diverse strutture di housing sociale (Voghera, Tortona e Novi Ligure).  Dal 2011, servizio di sgomberi e traslochi su tutto il territorio della Diocesi.  Dal 2013 al 2015, gestione del Freedom Bar all’interno del Carcere di Voghera.  Dal 2014 al 2016, servizio di raccolta rifiuti ingombranti a Voghera.  Dal 2014, inaugurazione dell’Emporio del riutilizzo a Tortona, un mercatino dell’usato in cui è possibile acquistare abiti, mobili, libri e accessori a prezzi vantaggiosi. Dal 2015 a settembre 2019, all’interno dell’Emporio è stato messo a disposizione della clientela anche un servizio di sartoria.  Dal 2015 al 2016, progetto sperimentale “Carta in regola”, raccolta a porta a porta della carta in alcuni quartieri della città di Voghera.  Dal 2019, avvio ai lavori di ristrutturazione di locali presso l’edificio Ex Suore Sacramentine di Voghera per la realizzazione di un Emporio Solidale per la distribuzione di beni alimentari per persone indigenti del territorio Vogherese. Nel 2020, apertura dell’Emporio Solidale.  Dal 2020 è attivo il progetto “Cittadella della solidarietà” che vuole rispondere all’emergenza alimentari dei più poveri ed emarginati, cioè di coloro che non possono accedere né all’Emporio Solidale, né al Pacco Alimentare. Questo progetto consiste nella distribuzione, in orario serale, di pasti caldi. Il luogo in cui viene erogato questo servizio è un locale ristrutturato in via Bellocchio a Voghera. ………………………………………………………………………………………………………… Consapevole che in caso di dichiarazione mendace, sarò punito secondo quanto prescritto dall’art. 76 D.P.R. 445/2000.

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento: Carta servizi Agape

“PROGETTO RI-CUCI” il 16/06/2021

La Caritas diocesana di Tortona, in collaborazione con l’Associazione Volontari Caritas Tortona OdV e la Cooperativa Sociale Agape Onlus, ha avviato il progetto “Ri-cuci”, un laboratorio di cucito creativo e sostenibile che riutilizza i tessuti provenienti dalla raccolta di abiti e tessuti usati altrimenti destinati ad essere un rifiuto

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento: Sociale

Pubblicazione delle graduatorie del bando di servizio civile il 21/04/2021dalle 13.30

Pubblicazione delle graduatorie del bando di servizio civile universale del 21 dicembre 2020, avvio progetto 25 maggio 2021

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento: Servizio civile

CONVOCAZIONI E PIANO OPERATIVO SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE il 26/03/2021dalle 21.25

CONVOCAZIONI E PIANO OPERATIVO SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE SERVIZIO CIVILE NAZIONALE BANDO 2020 (SCADENZA 17 FEBBRAIO 2021) CALENDARIO DELLE CONVOCAZIONI PER LE SELEZIONI DEL PROGETTO: Un tetto alla dignità – VOGHERA/TORTONA all’interno del PROGRAMMA: Diminuire l’ineguaglianza, valorizzare le risorse - LOMBARDIA I candidati sotto elencati sono convocati per le procedure selettive previste dal sistema di accreditamento di Caritas Italiana (giornata informativa, dinamiche di gruppo e colloqui di selezione) che si svolgeranno giovedì 8 aprile 2021 dalle ore 9.00 alle ore 18 presso la sede del progetto Casa della Carità, Via Carlo Emanuele III, 45 a Voghera (PV). 1) LEROSE KATIA - Un tetto alla dignità – VOGHERA/TORTONA 2) GATTO LORENZO - Un tetto alla dignità – VOGHERA/TORTONA 3) SALOMONI NOEMI AURORA - Un tetto alla dignità – VOGHERA/TORTONA La giornata informativa rivolta a tutti i 3 candidati si svolgerà dalle ore 9 alle ore 13.30 e comprenderà le dinamiche di gruppo e il questionario, mentre nel pomeriggio i singoli candidati saranno convocati per i colloqui individuali secondo il seguente calendario: Ore 15 convocazione della candidata LEROSE KATIA Ore 16 convocazione del candidato GATTO LORENZO Ore 17 convocazione della candidata SALOMONI NOEMI AURORA Tutti i candidati sono tenuti al rispetto della puntualità. Si ricorda che i candidati che non si presentino negli orari e nel giorno stabilito e non svolgano integralmente le attività selettive previste sono esclusi per non aver completato la relativa procedura. Lo stesso vale per i candidati che pur avendo completato le attività della mattina, non si presentino all’orario stabilito per il colloquio individuale. Come previsto dal bando questa pubblicazione ha valore di notifica. Le spese di viaggio per raggiungere la sede delle procedure selettive sono a totale carico del partecipante. Per eventuali comunicazioni o necessità di chiarimenti si può contattare la Casa della Carità, Via Carlo Emanuele III, 45 Voghera – 0383/40419. Le procedure selettive si svolgeranno secondo il “sistema di reclutamento e selezione” accreditato reperibile su www.caritas.it. Piano operativo e misure organizzative igienico-sanitarie per colloqui IN PRESENZA presso Casa della Carità “Padre Natale Molteni” – Via Carlo Emanuele III, 45 Voghera (PV). Progetto: “Un tetto alla dignità” Tutti gli aspiranti operatori volontari devono essere preventivamente informati delle misure adottate della Caritas diocesana di Tortona sulla base della presente circolare, a mezzo PEC e/o mediante apposita comunicazione sul sito web dell’ente, con particolare riferimento ai comportamenti che dovranno essere tenuti durante i colloqui di selezione e che saranno qui di seguito descritti in materia di prevenzione e protezione dal rischio di contagio da COVID-19. In particolare, i candidati dovranno: 1) presentarsi presso la Casa della Carità, sede delle selezioni oltre che del progetto, da soli e senza alcun tipo di bagaglio (salvo situazioni eccezionali, da documentare); 2) non presentarsi presso la sede concorsuale se affetti da uno o più dei seguenti sintomi: a. temperatura superiore a 37,5°C e brividi; b. tosse di recente comparsa; c. difficoltà respiratoria; d. perdita improvvisa dell’olfatto (anosmia) o diminuzione dell'olfatto (iposmia), perdita del gusto (ageusia) o alterazione del gusto (disgeusia); e. mal di gola. 3) non presentarsi presso la sede di svolgimento dei colloqui se sottoposti alla misura della quarantena o isolamento domiciliare fiduciario e/o al divieto di allontanamento dalla propria dimora/abitazione come misura di prevenzione della diffusione del contagio da COVID-19; 4) presentare all’atto dell’ingresso nell’area concorsuale un referto relativo ad un test antigenico rapido o molecolare, effettuato mediante tampone oro/rino-faringeo presso una struttura pubblica o privata accreditata/autorizzata in data non antecedente a 48 ore dalla data di svolgimento delle prove; 5) indossare obbligatoriamente, dal momento dell’accesso alla sede di svolgimento dei colloqui sino all’uscita, la mascherina di protezione delle vie respiratorie che il candidato dovrà procurarsi autonomamente. Gli obblighi di cui ai numeri 2 e 3 devono essere oggetto di un’apposita autodichiarazione che il candidato deve produrre, ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000, sotto la propria responsabilità e consapevole di quanto disposto dall'art. 76 dello stesso DPR e delle conseguenze di natura penale in caso di dichiarazioni mendaci, e deve consegnare al personale addetto alla sua identificazione. Qualora una o più delle sopraindicate condizioni non dovesse essere soddisfatta, ovvero in caso di rifiuto a produrre l’autodichiarazione, dovrà essere inibito l’ingresso del candidato nell’area di svolgimento della prova orale. In ogni caso, qualora un candidato, al momento dell’ingresso nell’area adibita a colloquio presenti, alla misurazione da parte del personale (da effettuare con termometro manuale che permetta la misurazione automatica), una temperatura superiore ai 37,5°C o altra sintomatologia riconducibile al Covid-19, deve essere invitato a ritornare al proprio domicilio. I 3 candidati si presenteranno nella sede di svolgimento del colloquio secondo il calendario preventivamente comunicatogli, avendo cura di rispettare la scansione oraria predefinita, quale strumento organizzativo utile a prevenire ogni possibilità di assembramento. Il candidato, qualora lo desiderasse, potrà trattenersi presso la sede per il tempo utile ad assistere eventualmente ad altri colloqui, ma nei limiti volti ad assicurare il rispetto delle norme di prevenzione. Anche gli operatori incaricati di svolgere l’identificazione degli aspiranti volontari che coincidono con i membri della Commissione devono essere muniti di apposite mascherine di protezione. Gli enti garantiscono il rispetto del “criterio di distanza droplet” di almeno 1 metro, aumentato di un altro metro nell’aula concorso, tra i candidati e tra i candidati e il personale dell’organizzazione e le commissioni esaminatrici in ogni fase della procedura concorsuale. I flussi e i percorsi di accesso e movimento nell’area concorsuale vanno organizzati e regolamentati mediante apposita cartellonistica orizzontale e verticale di carattere prescrittivo, informativo e direzionale. In virtù dell’esiguo numero di candidati (3), si ritiene sufficiente consentire i percorsi di entrata e uscita ad 1 candidato alla volta, comunicazione resa ben visibile dai suddetti cartelloni. L’ente valuta l’opportunità di ridurre al minimo la tempistica delle operazioni di identificazione richiedendo ai candidati di trasmettere con congruo anticipo a mezzo PEC/Email ordinaria copia scansionata dei documenti di identità che saranno presentati in sede concorsuale. L’ente, anche mediante apposita cartellonistica affissa nell’area concorsuale, raccomanda ai candidati la moderazione vocale, evitando volumi alti e toni concitati al fine di ridurre l’effetto “droplet”. Il locale in cui si svolge la selezione è la sala riunioni ubicata al 1° piano della struttura. Si tratta di uno spazio molto ampio, di circa 40 mq., con una capienza di 15/20 persone e dotata di 3 grandi finestre. Lo spazio è sufficientemente ampio per garantire il distanziamento adeguato tra i 3 candidati e Commissione e tra costoro e gli eventuali uditori che dovranno essere in numero limitato ed adeguato a garantire il necessario distanziamento. Inoltre suddetta sala sarà oggetto di frequente ricambio d’aria, in particolare quando si avvicendano i candidati, mediante l’apertura delle 3 finestre al fine di favorire l’aerazione naturale dell’ambiente. All’interno della sala, lungo il corridoio antistante la sala e nei servizi igienici posti sullo stesso piano, saranno disponibili, in numero adeguato, dispenser con soluzione idroalcolica per le mani e cartelli con le istruzioni per il corretto lavaggio delle mani. I suddetti locali devono essere oggetto di pulizia e igienizzazione al termine di ogni sessione orale da parte del personale addetto, ponendo particolare attenzione alle superfici più toccate e agli arredi impiegati durante la prova, quali, ad esempio, sedie e tavoli. I servizi igienici verranno puliti e sanificati a seguito di ogni utilizzo, inoltre i 3 candidati potranno accedervi uno per volta come da cartellonistica.

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento: Locale

Incontri di Formazione sulla DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA il 17/03/2021dalle 12:40

La Caritas diocesana di Tortona, insieme alla Cooperativa Sociale Agape Onlus e all’OdV A.Vo.Ca.To. propongono per i propri volontari e operatori un percorso di formazione sulla Dottrina Sociale delle Chiesa, ambito strettamente legato all’operatività degli enti, in modo di rendere capaci di leggere e rispondere ai bisogni nell’ottica di un’impronta cristiana. Gli incontri si svolgeranno su piattaforma ZOOM con il calendario riportato nella locandina e saranno resi disponibili su Facebook https://fb.watch/4hySvWMWKt/

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento: Sociale

Sostegno e Formazione per Social Media Marketing il 05/03/2021dalle 11:00

Nel 2021 Agape Cooperativa Sociale Onlus diventerà ancora più social! Grazie al sostegno della Fondazione SociAL di Alessandria verranno effettuati corsi di aggiornamento ed incrementate le nostre attività social e di marketing.

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento: Locale

Riciclo e Recupero Indumenti il 03/03/2021dalle 15:08

Una nuova macchina industriale che automatizza notevolmente il lavoro nella nostra Agape Cooperativa Sociale Onlus. Nel mese di Aprile partirà il nuovo progetto che riguarda lo sviluppo di selezione degli indumenti usati con l’aiuto di una pressa che tramite un nastro trasportatore è in grado di trasferire con continuità gli indumenti in un sacco big bag, e così facilitarne l’imballaggio e lo stoccaggio. Grazie anche all'aiuto della Fondazione SociAL di Alessandria.

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento: Locale

BANDO DI SERVIZIO CIVILE: bando prorogato alle 14:00 del 17 febbraio il 01/02/2021dalle 13:58

La Caritas Diocesana di Tortona e la Agape Cooperativa Sociale Onlus aderiscono al Bando di Servizio Civile Universale con il Progetto Un tetto alla dignità-VOGHERA/TORTONA all’interno del PROGRAMMA Diminuire l’ineguaglianza, valorizzare le risorse – LOMBARDIA I posti disponibili sono 4, destinati a giovani di età compresa fra i 18 e i 28 anni (e 364 giorni) in possesso dei seguenti requisiti: • Non aver riportato condanne penali • Non aver già prestato Servizio Civile in qualità di volontari (ai sensi della legge n. 64 del 2001) o non aver interrotto il servizio civile prima della data prevista • Non avere in corso con l’Ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero rapporti nell’anno precedente di durata superiore a 3 mesi • Essere cittadini italiani o degli altri paesi dell’Unione Europea o non comunitari regolarmente soggiornanti • Non appartenere a corpi militari o alle forze di polizia I requisiti di partecipazione dovranno essere posseduti al momento della presentazione delle domande e mantenuti sino al termine del servizio, a eccezione dei limiti di età. LUNEDI’ 15 FEBBRAIO, ORE 14.00: termine per la compilazione delle candidature! IN COSA CONSISTE IL SERVIZIO CIVILE? Per 12 mesi, 5 giorni alla settimana, 1145 ore all’anno distribuite in modo flessibile all’interno delle settimane, i giovani affiancheranno gli operatori della Casa della Carità di Voghera nelle azioni quotidiane di accoglienza, ascolto, accompagnamento di persone fragili, senza fissa dimora o famiglie in difficoltà attraverso i servizi esistenti: sportello d’ascolto, mensa, asili notturni, housing sociale, Emporio Solidale e lavoro in equipe. Al termine di ogni mese, i giovani volontari percepiranno un contributo economico pari a € 439,50. Non sarà un anno di lavoro e nemmeno di studio, ma un’esperienza formativa importante per il consolidamento della propria coscienza sociale e del senso di cittadinanza attiva. COME PARTECIPARE? Grande cambiamento! Gli aspiranti volontari devono presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it. A questa piattaforma è possibile accedere attraverso SPID, il “Sistema Pubblico d'Identità Digitale”. Dunque, ai giovani che intendono partecipare al Bando il primo consiglio è quello di richiedere lo SPID con un livello di sicurezza 2. Sul sito dell’AGID - Agenzia per l’Italia digitale (www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid) sono disponibili tutte le informazioni necessarie. Sul sito http://www.serviziocivile.gov.it ci sono tutte le informazioni e la possibilità di leggere e scaricare il bando. Anche quest’anno, per facilitare la partecipazione dei giovani e, più in generale, per avvicinarli al mondo del servizio civile, è disponibile il sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it che, grazie al linguaggio più semplice, diretto proprio ai ragazzi, potrà meglio orientarli tra le tante informazioni e aiutarli a compiere la scelta migliore. Per maggiori informazioni sul nostro progetto, puoi visitare i seguenti siti web: • www.caritastortona.it • www.agapetortona.it • www.diocesitortona.it • www.esseciblog.it • www.scelgoilserviziocivile.gov.it • Social media MOLTO IMPORTANTE: NON SARANNO CONSIDERATE VALIDE LE CANDIDATURE COMPILATE DOPO LE 14 DEL 15 FEBBRAIO E NEMMENO VERRANNO ACCETTATE PRENOTAZIONI O CANDIDATURE A VOCE. OPERATORI DI RIFERIMENTO: Alessia Cacocciola: cacocciola@caritastortona.it; Ruggero Lauri: accoglienza@agapetortona.it PRESSO CASA DELLA CARITA’ “PADRE NATALE MOLTENI” VIA CARLO EMANUELE III, 45 – TEL. 0383 40419 - VOGHERA (PV)- DAL MARTEDì AL VENERDì, DALLE 9 ALLE 12 E SU APPUNTAMENTO

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento: Nazionale

VILLA FERRARI... Aiutaci! vota il nostro progetto per la giornata del dono! Il dono è gratuito, e puoi esprimere fino a 4 voti: www.givingtuesday.it Fai una donazione! www.ungiornoperdonare.it il 25/11/2020dalle 12:30

Villa Ferrari è un progetto di housing sociale (offerta di alloggio) a Voghera nella provincia di Pavia, per l’accoglienza di mamme e bambini vittime di violenza. La villa, un elegante casa di campagna dei primi del ‘900, è stata donata alla Cooperativa Agape dopo 20 anni in cui era disabilitata. La famiglia Ferrari ha espresso il desiderio di destinare la propria abitazione ad uso sociale, pertanto nel 2018 sono state avviate le prime opere di ristrutturazione: abbattimento degli edifici minori circostanti e completa ristrutturazione del corpo principale. La villa, pronta nel corso del 2019, accoglierà 7-9 nuclei familiari composti da ragazze madri, mamme con bambini e donne vittima di violenza per una fase di protezione e accompagnamento alla genitorialità. In villa vivranno anche i custodi e settimanalmente si alterneranno educatrici, psicologi e volontari deputati all’animazione dei bambini, dell’avvio di attività lavorative e all’orientamento al lavoro delle mamme.

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento: Nazionale

Emporio della Solidarietà il 20/10/2020dalle 13:30

Emporio Solidale della Caritas diocesana. La struttura si trova all’angolo tra via Zanardi Bonfiglio e via del Popolo nella città di Voghera. L’edificio ospitava le Suore Sacramentine Espiatrici. Attualmente all’interno rifornisce le famiglie più bisognose di generi alimentari e prodotti per l’igiene.

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento: Locale

Emergenza Coronavirus il 07/04/2020dalle 08,00

Aiuta la Caritas della tua Diocesi

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento: Assistenza e Logistica

Migranti. Alì, dal naufragio al teatro: «Così parlo ai fratelli d'Africa» il 16/12/2019dalle 14,39

Progetto "Many reasons to leave, a purpose to return" il primo evento sarà lunedì 9 marzo a Tortona presso la sala polifunzionale con monologo di Alì Sohana , a seguire il documentario di Davide Demichelis,https://www.google.it/www.avvenire.itFal-dal-naufragio-al-teatro-cos-parlo-ai-fratelli-dafrica

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento: Attualità

La bellezza di Tortona, uno sguardo sul patrimonio artistico della città... il 09/12/2019dalle 15,33

Uno sguardo sul patrimonio artistico della città... l'evento culturale si terrà mercoledì 11 dicembre 2019 alle ore 18,30 presso il nostro emporio Agape in strada statale per Voghera n.75 tel.0131 862911

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento: culturale

Pubblicazione delle graduatorie del bando di servizio civile universale del 4 settembre il 22/11/2019dalle 09,33

Graduatorie del bando di servizio civile

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento:

Servizio civile nazionale bando 2019 il 22/10/2019dalle 13,00

Calendario delle convocazioni per le selezioni dei progetti

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento: Servizio civile

Volantino e scheda di iscrizione il 01/10/2019dalle 11,55

"Dalla monocultura alla polis: la città di molti per stare bene?”.

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento: Volantino e scheda di iscrizione

Locandina il 01/10/2019dalle 11,50

"Dalla monocultura alla polis: la città di molti per stare bene?”.

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento: Locandina

Villa Ferrari il 21/03/2019

Progetto di housing sociale

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento:

Emporio solidale il 21/03/2019

Distribuzione alimentare per famiglie indigenti

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento:

Cittadella della solidarietà il 21/03/2019

Progetto di inclusione sociale

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento:

Obbligo di pubblicità e trasparenza per cooperative sociali ed Enti del Terzo Settore il 28/02/2019

legge n. 124 del 4 agosto 2017 (art. 1 commi 125-129)

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento:

Comunità mamma-bambino "VILLA FERRARI" il 27/12/2017

In Via Lomellina, una zona periferica di Voghera (PV), nei primi del '900 la Fam. Ferrari ha costruito un’elegante residenza di campagna. La Villa, disabitata da circa 20 anni, ma in ottime condizioni strutturali, è stata donata all’Agape Cooperativa Social Onlus nel 2014 per essere utilizzarla a scopi sociali e per onorare il ricordo di una tradizione famigliare spesa all’insegna della carità cristiana, del lavoro edificante, del rispetto per il prossimo e poco incline invece all’eventuale speculazione immobiliare.

Agape Emporio Vintage & Second Hand

S.S. per Voghera 75, 15057 Tortona

tipo evento: internazionale